formigine oggi quotidiano on line di informazione.
ULTIMA EDIZIONE DEL TG
 

Servizio Civile Universale: sei posti da assegnare nel Comune di Formigine

Servizio Civile Universale: sei posti da assegnare nel Comune di Formigine

lunedì 27 dicembre 2021

Sono sei i posti da assegnare nel Comune di Formigine nell’ambito del nuovo bando del Servizio Civile Universale, rivolto a ragazzi e ragazze dell'Unione Europea e a giovani non comunitari regolarmente soggiornanti di età compresa tra 18 e 28 anni. Cinque posti saranno assegnati all’interno del progetto "Aiutare per crescere 2021", con quattro giovani che opereranno nella sede municipale (tre ai servizi scolastici ed uno all’Ufficio Europa) ed uno al polo culturale di Villa Gandini, a supporto delle attività di Hub in Villa. Un altro volontario sarà attivo allo Sportello del Cittadino nell’ambito del progetto "Sportelli digitali, cittadini connessi". Il bando è aperto fino alle ore 14 di mercoledì 26 gennaio. I candidati dovranno produrre domanda di partecipazione, indirizzata direttamente all’ente che realizza il progetto prescelto, esclusivamente tramite la piattaforma nazionale DOL, accedendo con le proprie credenziali SPID all’indirizzo https://domandaonline.serviziocivile.it. Chi non fosse già in possesso di un’identità digitale può rivolgersi allo Sportello del Cittadino, con appuntamento da fissare telefonicamente al numero 059 416167, oppure online tramite l’agenda digitale del Comune di Formigine. I volontari saranno attivi da inizio estate; la durata del servizio è di 12 mesi e 25 ore di servizio settimanale. La retribuzione sarà pari a 444,30 euro al mese. Martedì 11 gennaio alle ore 18 saranno fornite ulteriori informazioni in un incontro online (iscrizioni scrivendo a reggioemilia@ascmail.it). “Questi progetti permettono ai nostri giovani di vivere un’esperienza di servizio alla comunità che si rivela al tempo stesso formativa per la loro crescita personale e professionale - commenta il vicesindaco Simona Sarracino -. Per l’anno a venire abbiamo voluto aumentare i posti a disposizione, che assieme a percorsi come tirocini universitari e alternanza scuola-lavoro andranno ad ampliare ulteriormente l’offerta di progetti formativi presso la sede comunale”.