formigine oggi quotidiano on line di informazione.
ULTIMA EDIZIONE DEL TG
 

Cersaie, annullata l’edizione 2020: la manifestazione slitta di un anno

Cersaie, annullata l’edizione 2020: la manifestazione slitta di un anno

giovedì 25 giugno 2020
di Eleonora Alboresi

È ufficiale: annullata l’edizione 2020 di Cersaie, che dà appuntamento al 2021. Nonostante l’idea iniziale fosse fare slittare la manifestazione a novembre, l’organizzazione ha spiegato di essere stata costretta a riconoscere che le condizioni attuali legate all’emergenza Covid-19 non consentono di realizzare un’edizione adeguata agli standard raggiunti anno dopo anno. “Cersaie – si legge in una nota di Confindustria Ceramica – ha nella proiezione internazionale un suo primario punto di forza. Un terzo degli espositori, provenienti da 40 Paesi, sono esteri; oltre il 47% delle presenze nel 2019, circa 50mila visite, sono state internazionali. Nonostante in questi ultimi due mesi, trascorsi dalla scadenza originaria definita dal programma per il 2020, si stia assistendo ad una progressiva riapertura delle attività in molti Paesi, da parte di tanti espositori e visitatori professionali si sono ricevute indicazioni che la situazione mondiale non consente ancora i livelli di investimento e programmazione richiesti. L’attenzione e il rispetto per la clientela mondiale, vero patrimonio della fiera, ha portato quindi alla decisione di saltare l’edizione 2020”. Dall’associazione hanno continuato assicurando di essere già al lavoro per garantire un’ancora maggiore qualità e offerta nell’edizione 2021, in programma a Bologna dal 27 settembre al 1° ottobre. Nei quindici mesi di attesa si prevedono in ogni caso diversi eventi, come quello di lunedì 28 settembre, quando a Sassuolo si terrà la presentazione dei “Cafè della Stampa” o quello del 9 novembre all’interno del Palazzo dei Congressi di Bologna con un convegno dedicato alla salubrità della ceramica nella progettazione degli spazi residenziali ed architettonici. Nel frattempo a BolognaFiere proseguirà la costruzione del Contract Hall, lo spazio nel Padiglione 18 dove creare relazioni tra il mondo della ceramica e nuove merceologie che farà da cornice ad Archincont(r)act, l’area destinata a studi di architettura di livello mondiale. Ultima novità, il lavoro di Cersaie 2021 per affiancare ad una rinnovata fiera fisica un’esperienza digitale immersiva capace di valorizzare ed ampliare la partecipazione di espositori e visitatori.