formigine oggi quotidiano on line di informazione.
ULTIMA EDIZIONE DEL TG
 

Dopo 10 mesi di SVE Alice è tornata a Formigine: "Consiglio ai ragazzi di vivere un progetto simile"

Dopo 10 mesi di SVE Alice è tornata a Formigine: "Consiglio ai ragazzi di vivere un progetto simile"

giovedì 4 giugno 2020
di Eleonora Alboresi

Alice Rauseo, la 18enne formiginese che ha prestato Servizio Volontario Europeo in Irlanda, è tornata a casa. Durante la sua permanenza, la ragazza ha collaborato con gli autori e gli artisti del KCAT Arts Centre di Callan durante i laboratori di arte, teatro, danza e ceramica e ha anche ideato un progetto speciale: dopo aver imparato a lavorare a maglia ha proposto di realizzare dei completi di lana per i bambini nati prematuramente, con l’opzione di donarli all’associazione di Reggio Emilia “Mani di Mamma”, con il quale il Centro irlandese ha iniziato una nuova collaborazione. Il 18 marzo, a causa dell’emergenza Covid-19, anche il KCAT Arts Centre ha dovuto chiudere e Alice, senza mai smettere di studiare e creare i mini completini per i piccoli prematuri, a fine maggio, dopo due mesi di lockdown insieme alla sua “host family”, ha potuto riabbracciare la sua famiglia grazie ad un volo speciale organizzato dalla Farnesina. “Nonostante la pandemia – ha commentato Alice - questa esperienza mi ha formato caratterialmente, dandomi una consapevolezza emotiva e culturale nuova. Alla luce di questo vissuto in Irlanda, consiglierei ai ragazzi della mia età di provare a intraprendere e a vivere un progetto come questo”. Intanto il Comune di Formigine si è già messo al lavoro per offrire questa opportunità ad altri ragazzi e presto sarà online il bando di selezione per partecipare a 10 mesi di volontariato in Irlanda.