formigine oggi quotidiano on line di informazione.
ULTIMA EDIZIONE DEL TG
 

Formigine Città in Movimento: approvata all’unanimità la mozione sull’acetaia comunale

Formigine Città in Movimento: approvata all’unanimità la mozione sull’acetaia comunale

mercoledì 29 gennaio 2020
di Eleonora Alboresi

Prima mozione di Formigine Città in Movimento presentata ieri nel corso del consiglio comunale. Tema della mozione, approvata all’unanimità e presentata da Luca Pinelli, l’acetaia comunale. Il consigliere della lista civica ha iniziato ricordando che l’amministrazione comunale formiginese è proprietaria di due batterie per la produzione di aceto balsamico tradizionale (più una terza vuota che si potrebbe avviare), attualmente situate nei solai di Villa Benvenuti, luogo non accessibile al pubblico. L’idea adesso è quella di valutare il trasloco, formalizzare l’acetaia comunale di Formigine e renderla visibile al pubblico, creare un circuito turistico e deliberare la proposta dell’aceto balsamico tradizionale come patrimonio dell’Unesco. La mozione, inizialmente presentata ad inizio ottobre, arriva oggi con qualche novità: se lo spazio individuato in un primo momento era la torre a nord-est del castello, attualmente vuota, insieme ai Maestri Maurizio Fini e Giorgio Ferrari sono state valutate difficoltà economiche e strutturali tali da ipotizzare il trasferimento in Villa Benvenuti, dove ci sarebbero spazi da poco liberati e da subito a disposizione. “Formalizzeremo in via ufficiale tramite una delibera di giunta – ha commentato l’assessore Corrado Bizzini – il nostro parere favorevole alla richiesta che il balsamico diventi patrimonio dell’Unesco, per la quale è già partito un iter tramite la Consorteria. Aderiremo come città alla disposizione di dichiarare il nostro Comune territorio del balsamico tramite anche i cartelli stradali. Le acetaie comunali sono in totale 21, di cui 6 certificate, 8 in fase di certificazione e 7 in attesa dell’avvio delle pratiche. È un progetto a cui siamo molto legati anche in prospettiva turistica: potremo avere una convenzione con la Consorteria come le altre acetaie comunali e la nostra idea è quella di tenere aperta la nostra acetaia negli stessi orari del Castello, così da permettere ai visitatori di fare un unico tour”.


 


  • Salmon Trade